Visit Us On FacebookVisit Us On Twitter

Serata Niger

 

Annuncio, Venerdi prossimo 26 Maggio , serata Niger, sarà proiettato un breve filmato della spedizione in Niger 5U5R e poi sarò a disposizione per raccontarvi la storia e le curiosità della dx’pediction . Appuntamento Venerdì 26 Maggio ore 21,15, sede ARI Prato, via dellippodromo 1 Prato. Siete tutti invitati. Simo.

Radio Vaticana.

C’era una volta. Potrebbe cominciare così la descrizione di quanto abbiamo visto a Santa Maria di Galeria.
Non è cosi. Gli impianti trasmittenti a onda corta di Radio Vaticana sono ancora attuali e godono ottima salute.
All’alba si sabato 29 Aprile un manipolo di radioamatori della Sezione ARI di Prato é partito alla volta di Radio Vaticana.
La giornata è bellissima, la compagnia è allegra si parte in direzione di Roma a bordo di un minibus gentilmente messo a disposizione dall’ AUSER di Campi Bisenzio.
Condotti in modo magistrale da un pilota d’eccezione , Danio, siamo giunti in quello che definirei il Paradiso della Radio.
Ogni riferimento alla proprietà degli impianti è puramente casuale.
Dopo un breve controllo da parte della vigilanza abbiamo percorso il viale che conduce alla palazzina dove sono dislocati i trasmettitori, durante il quale abbiamo avuto un primo “assaggio” degli impianti d’antenna: da rimanere a bocca aperta !!
Siamo stati accolti da Sergio Salvatori coordinatore responsabile degli impianti, persona molto cordiale che ci ha messo subito a nostro agio. Sommerso da un numero infinito di domande si è dimostrato veramente preparato su tutti gli argomenti facendo capire a noi Radioamatori il livello di preparazione e competenza necessaria per la conduzione di quel tipo di impianti trasmittenti.
Dopo una accurata spiegazione sul funzionamento della consolle di gestione dei quattro trasmettitori da 500 Kw cadauno…è arrivato Fabio colui che è deputato al controllo e la manutenzione degli impianti d’antenna. Anche lui persona veramente preparata.
Ci ha condotto a giro per i 40 (quaranta) kilometri quadrati dove sono dislocate le antenne di Radia Vaticana disposte su tre direttrici convergenti l’edificio dei trasmettitori, e tali da avere fra di loro un’ angolo di 120 gradi.
La prima tappa ci conduce ad una Antenna log periodica da 16 elementi funzionante da 3.85 Mhz a 16 Mhz , di costruzione italiana.

 

Un vero capolavoro la foto rende l’idea della complessità di questa struttura meccanica. Altrettanto stupefacente è il sistema di adattamento dell’impedenza fra la linea d’alimentazione con linea bilanciata bifilare a 200 ohm e la linea sbilanciata a 50 ohm composta da due grossi tubi coassiali che terminano su una unica linea coassiale che alimenta l’antenna. Le dimensioni sono tali da poter sostenere potenze di centinaia di kilowatt !
Dopo le foto di rito Fabio ci conduce all’impianto d’antenna denominato “Antenna Rotativa 2”. Qui siamo veramente in un’altra dimensione. Il sistema è composto da due tralicci alti 105 (centocinque) metri a sostegno di un sistema a cortina composto da una ragnatela di fili disposti fra le due strutture per tutta la loro altezza.

Tutta la struttura poggia su due enormi carrelli simili a quelli di un treno ma molto più grossi che scorrono su un binario fissato su un muro di cemento armato circolare di un diametro di circa 200 metri.
Tutta la maestosità di questa struttura ci ha lasciato ammutoliti per qualche minuto.
E’ cominciato poi un vero terzo grado a Fabio che , come detto è il responsabile delle antenne. Ma il bello è stato quando l’antenna è stata fatta ruotare: uno spettacolo !
E’ come veder ruotare due palazzi di quaranta piani contemporaneamente !
L’antenna fu costruita dalla tedesca AEG / Telefunken negli anni ’80 per volere di Papa Giovanni Paolo II.
Purtroppo il tempo è tiranno e la visita doveva proseguire, lasciata questa opera d’arte siamo entrati nella sala dei trasmettitori. Lasciamo Fabio per passare a Sergio il quale ci descrive i quattro trasmettitori da 500 kw ciascuno. Durante la visita solo uno era in funzione deliziandoci la vista della strumento della potenza d’uscita  che oscillava fra i 200 e i 300 kw. Oscillazione dovuta al sistema di emissione in AM a portante controllata.
L’altro strumento a fianco indicava il rapporto d’onde stazionarie : SWR 1 : 1.4. Questo significa una potenza riflessa di circa 8 kw !
Un trasmettitore era fermo per manutenzione stavano facendo pulizia allo zoccolo della valvola finale la quale era li in bella vista appesa entro un carrello, sostenuta da un sistema di molle. La valvola pesa “solamente” 130 kg ! Assorbe una corrente di filamento di 1700 (millesettecento) ampere con una tensione di 12 volt. Se volete saperne di più andate a leggere il data sheet della CQK 650 – 1.
Sopra ai trasmettitori ci sono i cosiddetti feeder, linee bifilari in partenza per le 28 antenne che compongono l’impianto, che tramite dei commutatori posti nel piano inferiore vengono connesse ai trasmettitori.
La visita si conclude scendendo al piano inferiore dove c’è la distribuzione dell’ energia elettrica necessaria al funzionamento di Radio Vaticana.
Stimata da quanto descritto in circa 8 (otto) Megawatt….!
Si conclude così la visita. Che dire ? Come Radioamatori la nostra attività legata al traffico in onda corta, viene svolta con mezzi infinitamente più modesti.
Ma con questo non priva di soddisfazione. E perché no un grazie a Sergio e Fabio anfitrioni d’eccezione: bravi siete unici nella vostra professionalità.

Con questo ci leggiamo alla prossima visita…..dove ?

73’ de I5NSR Sergio

Radio trekking e divertimento

Quel vulcanico di Luciano ik5lwe ha voluto partecipare al contest S.O.T.A. di primavera, ma volendo esser sicuro di divertirsi ha coinvolto i due Mario in questa titanica impresa (sieee misera passeggiata).

Ritrovo alle 7:30, ottima colazione offerta da il cbh (tnx Mario) e via, la vetta di poggio alto ci aspetta, storico punto di conflitto che nella seconda guerra mondiale segnò un aspro combattimento tra le truppe di un contingente Indiano e sudafricano inquadrati tra le forze anglo-americane che avanzavano da sud e le truppe tedesche che asserragliate difendevano la linea gotica.

Lasciata l’auto al passo degli Acandoli comincia l’avventura, caricandoci di tutto il necessario per il contest e la sussistenza cominciamo a salire verso la meta, non mancano derisioni sfottò e quant’altro, tipico delle sortite tra amici, un classico di chi si diletta nelle camminate sui monti. Le salite mettono alla prova polmoni e ginocchi, il fiatone si fa sentire ma lo spirito goliardico non ci lascia nemmeno in questi frangenti, e tra uno sberleffo e una presa in giro  cinquanta minuti di camminata passano veloci. Eccoci finalmente arrivati, solo il panorama che da lassù, in una giornata splendida e senza foschia ci mostra, vale già come una vittoria del contest. Svuotiamo zaini e borse e ci mettiamo a montare il materiale radio, la croce di ferro, in ricordo dei caduti in guerra è un ottimo appoggio per la sei elementi yagi auto costruita, un treppiede per appoggiare la radio (yaesu ft 817), pannello solare e batteria e siamo on air.

 

Tutto a posto, suvvia anche Murphy ha voluto metterci alla prova, infatti, il pannello solare non voleva ricaricare la batteria, Luciano imprecando: eppure l’ho provata ieri sera e funzionava, in risposta: abbiamo gli attrezzi, smontiamo e vediamo se troviamo il guasto, infatti … birichina fu la saldatura rotta, riparazione volante, sia ringraziato santo nastro isolante, e tutto torna a posto. Stancamente i qso si avvicendano, dal nord le condizioni del wx con neve e freddo non hanno favorito la partecipazione, i qso fatti però confermavano che la nostra attrezzatura e 2,5 watt facevano bene il loro lavoro. In un qso il corrispondente descriveva le sue difficili condizioni di trasmissioni Mario, il cbh, descrivendo la sua situazione con naturalezza rispondeva: anch’io sono in precarie condizioni adesso sono in ginocchio davanti a una croce! A me e Luciano sono venuti gli spasmi allo stomaco .. dal ridere… non è nemmeno mancato il passaggio di tanti camminatori che passando di li facevano la classica domanda “che fate?” e sono sicuro che nonostante le loquaci spiegazioni di Mario, il cbh, continuando la loro camminata avranno detto “quelli sono tutti grulli”.

 

Il contest finisce, smontiamo rimpacchettiamo tutto e cominciamo la discesa, solite frasi solita chiacchiera, arrivati all’auto torniamo alle nostre cose quotidiane. Luciano, come al solito farà il controllo e spedizione del log, ma non importa della classifica e delle statistiche è stata un’ottima giornata in compagnia di amici e di radio, comunque vada per noi è, e sarà sempre un successo.

A majora semper IK5OJB – Mario

 

 

 

P.S.:
condizioni del divertimento

loc poggio alto, alt 995 slm JN53MX, rtx yaesu ft 817, 2,5 W antenna 6 elementi HM (DK7ZB) batteria piombo/gel 7A pannello solare 20W. Wx sole.

73 IK5LWE

Risultati contest 40&80 2016

Sono arrivati i risultati ufficiali del contest 40 e 80 2016.
Eccoli divisi per categoria:
– Multi operatore singolo tx:
IK5ABG, dodicesimi con 238.524 punti;
– Singolo operatore 40 metri:
IK5RUN, settimo con 74.382 punti;
– Singolo operatore cw:
IK5EKB, quinto con 164.478 punti;
I5NSR, quindicesimo con 97.200 punti;
– Singolo operatore digitale:
I5WNN, decimo con 52.272 punti;
– Sezioni ari:
IQ5PO, quindicesimi con 292.123 punti;

Bravini a tutti i partecipanti.

Prova di Sintonia Protezione Civile

Ieri sera è stata fatta la prova di sintonia presso la prefettura di prato , erano presenti , oltre a me , Gabriele,Emiliano e Andrea, le prove si sono svolte in VHF/UHF per quanto riguarda i comuni limitrofi con l’aiuto di Fabiano , Roberto , Lorenzo e rispettivi colleghi accompagnatori, poi alle 19 abbiamo attivato la stazione in 40mt concludendo positivamente il collegamento con la capomaglia “Siena” in PSK31 e SSB. Ringrazio per la collaborazione i ragazzi che si sono prestati all’evento , che come al solito si sono dimostrati professionali e affidabili. Simone.

30° Marconi Day

Buongiorno a tutti,

Vi segnalo che questo sabato, 22 aprile, avrà luogo il 30° Marconi Day.

Suddivisi nei vari siti opereranno anche i ragazzi/e dello YOTA Italia, diamo supporto ai nostri ragazzi e contribuiamo alla riuscita dell’evento partecipando numerosi. Prato parteciperà da IY4FGM assieme ai giovani di Verona e Mantova.

Maggiori informazioni per chi fosse interessato all’evento ed al diploma Stazioni Marconiane direttamente sul sito del  Coordinamento Stazioni Marconiane Italiane

Un caro saluto,

Andrea

Calendario Contest by DL2NBY

Segnalo questo interessante calendario su Google di DL2NBY che raccoglie tutti i principali eventi in banda HF, cliccando sul singolo titolo vengono forniti ulteriori dettagli, complimenti a Tom per il gran lavoro e per averlo messo a disposizione della comunità.

Da piazza a piazza del 6 e 7 maggio 2017

Anche quest’anno ci è stata richiesta l’assistenza per la gara in oggetto. Si tratta in realtà di due gare, una a piedi ed una in bicicletta.

La parte podistica si svolge in due tempi:  inizia il sabato mattina presto, molto presto, e termina, per la prima parte il pomeriggio a Montepiano per ricominciare, sempre  a Montepiano, la domenica mattina presto e terminare a La Castellina il pomeriggio.

Quella in bicicletta si svolge invece solo la domenica e prevede un paio di postazioni lungo il percorso oltre all’arrivo, e termina in mattinata.

Non è una cosa impegnativa ed è divertente. Chi fosse interessato a collaborare contatti ik5ztw Gabriele.

 

Convenzioni

Informo che anche per l’anno 2017 è stata stipulata la convenzione con il C.A.F.  A.C.L.I. che prevede vantaggiose tariffe.
E’ mia intenzione inviarne copia a tutti i soci ma non avendo ancora dimestichezza con le procedure del sito la cosa rischia di allungarsi per cui tutti coloro che ne hanno bisogno con urgenza possono contattarmi via mail o via telefono.

 

Rinfresco in sezione venerdì 14 Aprile

 

 

Invitiamo tutti i soci e simpatizzanti , Venerdi prossimo 14 Aprile in sezione , via dell’ippodromo 1 Prato, Festeggiamo la Pasqua e con l’occasione festeggiamo il nuovo consiglio, e pure un compleanno!… Vi aspettiamo numerosi!

Simo